Regolamento 2017

REGOLAMENTO PdP - VBM – DdP - CdP

Il regolamento è stato redatto nel rispetto delle linee guida ITRA.

Il regolamento prende in considerazione anche le disposizioni redatte nel manifesto trail (Morfasso'08) e nel congresso di Albisola il 27 e 28 Novembre 2010.

Alcune parti del regolamento potranno essere modificate causa imprescindibili esigenze organizzative; qualora si dovesse verificare questa necessità, ne sarà dato tempestivo avviso.

art. 1 Organizzazione.

L’associazione «Gli Orsi A.S.D.» (associazione sportiva dilettantistica senza finalità di lucro) e la Atletica Susa, organizzano le seguenti gare di Trail Running:

  • Le Porte di Pietra” 71km 4000D+
  • Val Borbera Marathon” 42km 2200D+
  • Il Castello di Pietra 17 km 800+
  • La Diagonale di Pietra” 6km 720+

Le gare della manifestazione sono inserite nel calendario Regionale della FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera).

art. 2 Prova.

Tutte le gare consistono in una corsa a piedi in ambiente naturale, che percorre i sentieri del comprensorio della Val Borbera, Valle Spinti e della Val Curone con partenza ed arrivo nel comune di Cantalupo Ligure (AL).

La gare si svolgono in una sola tappa, a velocità libera, in un tempo limitato e controllato.

art. 2 bis Descrizione sintetica percorsi.

  • Le Porte di Pietra: 1,2km di sentiero classificato EE, 4% asfalto 26% carrozzabili, 70% sentiero.
  • Val Borbera Marathon:  3% asfalto, 52% carrozzabili, 45% sentiero.
  • Castello di Pietra: 3% asfalto, 97% sentiero facile o carrozzabile

art. 3 Partecipazione.

Queste gare sono aperte a tutte le persone, uomini e donne, che abbiano compiuto 18 anni al momento dell'iscrizione, tesserati o no, aventi certificato medico di idoneità sportiva agonistica valido.

In concomitanza della gara e sullo stesso percorso del Castello di Pietra si svolgerà la "NON COMPETITIVA", che sarà aperta anche ai minorenni che abbiano compiuto il 16° anno di età. Sarà inoltre aperta ai camminatori, escursionisti e nordic walking.

Non saranno accettate iscrizioni da parte di atleti che stanno scontando squalifiche per doping di qualunque disciplina.

Il limite degli iscritti è fissato in:

  • 300 atleti per "Le Porte di Pietra"
  • 300 atleti per "Val Borbera Marathon"
  • 300 atleti per la "Diagonale di Pietra"
  • 300 atleti per il "Castello di Pietra"

art.4 Auto-Sufficienza.

Etica e partecipazione alla campagna "io non getto i miei rifiuti".

trash iconIn nessun posto di ristoro saranno disponibili i bicchieri in plastica. Gli atleti per bere dovranno munirsi di bicchiere o altro contenitore personale adatto all'uso. Ogni corridore dovrà accertarsi di disporre, alla partenza da ogni posto di rifornimento, della quantità d'acqua minima prevista come materiale obbligatorio e che gli sara’ necessaria per arrivare nel successivo posto di ristoro. L'assistenza personale è vietata al di fuori dei punti consentiti (ristori). E' proibito farsi accompagnare sul percorso da un'altra persona che non sia regolarmente iscritta.

art. 5 Condizioni per l'iscrizione.

Le Porte di Pietra e Le Val Borbera Marathon comprendono passaggi in altitudine, e le condizioni possono essere molto difficili (notte, vento, freddo, pioggia o neve). Non sono mai previste difficoltà di tipo alpinistico. Lungo il percorso, lungo il tratto che conduce alla Croce degli Alpini ovvero nei primi km di gara, ci sono brevissimi tratti definiti, dalla nomenclatura del CAI, per “escursionisti esperti” (EE) aventi brevi tratti leggermente esposti; su tali tratti è possibile avvalersi dell'aiuto di corde fisse o corde sistemate dai responsabili dell'organizzazione per avere un ulteriore sicurezza, saranno inoltre segnalati in modo accurato e presidiati dagli specialisti del soccorso. Il resto del tracciato è composto da sentieri o strade carrozzabili aventi difficoltà di tipo escursionistico. Ci sono brevi attraversamenti su strade asfaltate ben segnalati che devono essere affrontati dal concorrente seguendo le disposizioni del Codice della Strada.

Si ricorda all'atleta che si tratta di gara in ambiente di montagna sempre potenzialmente pericoloso e nonostante tutto l'impegno dal punto di vista organizzativo di uomini e mezzi, non sarà mai possibile garantire la sicurezza di un soccorso tempestivo in caso di pericolo.

Un certificato medico valido per l'attività agonistica e riconosciuto nel proprio paese di residenza é obbligatorio per convalidare l'iscrizione.

Il Castello di Pietra invece non presenta nessun tratto EE (Escursionisti Esperti) ma tutto il tracciato è classificato per Escursionisti e composto da sentieri e carrozzabili con brevi tratti di attraversamenti su strade asfaltate ben segnalati che devono essere affrontati dal concorrente seguendo le disposizioni del Codice della Strada.

Il certificato medico deve essere prodotto all'atto dell'iscrizione sul sito internet, verrà recepito e convalidato dalla agenzia incaricata della iscrizione e cronometraggio. Nel caso in cui il concorrente iscritto non fornisca il certificato medico sportivo, non potrà prendere parte alla competizione. Non vengono accettati certificati o iscrizioni al momento della partenza.

art. 6 Modalità d'iscrizione.

L’iscrizione avviene esclusivamente via internet compilando l’apposito modulo in ogni sua parte, entro e non oltre le date stabilite ed evidenziate nel modulo di iscrizione. Il pagamento viene effettuato contestualmente all'iscrizione tramite un servizio on-line con carta di credito. A pagamento avvenuto e confermato dal servizio di bankpass, e inviato il certificato medico, l’iscrizione sarà registrata come avvenuta nel database dell’organizzazione.

Solo per il Castello di Pietra l'iscrizione è possibile in loco entro 1 ora dalla partenza ma si consiglia vivamente di presentarsi con anticipo per evitare lunghe e inutili attese al ritiro pettorali.

Ogni iscritto potrà consultare la propria scheda di iscrizione in qualsiasi momento dal sito www.gliorsi.org.

Per iscriversi alle gare competitive in oggetto, è necessario che l'atleta sia tesserato per una società FIDAL o per una società appartenente ad un EPS. Gli atleti che non possiedono nessuna iscrizione presso una società sportiva, possono comunque iscriversi alla gara sottoscrivendo on line o diretamente in loco, la Run Card (mountain & Trail), necessaria per la copertura assicurativa obbligatoria. Per informazioni consultare il sito http://www.runcard.com/

Il limite di iscritti è fissato in:

  • 300 atleti per "Le Porte di Pietra"
  • 300 atleti per "Val Borbera Marathon"
  • 300 atleti per il "Castello di Pietra"
  • 300 atleti per la "Diagonale di Pietra"

Le iscrizioni verranno chiuse il 8 maggio 2017. Il costo dell'iscrizione è di:

Entro il 18 aprile 2017:

  • 50€ per "Le porte di Pietra"
  • 40€ per "Val Borbera Marathon"
  • 15€ per "Diagonale di Pietra"
  • 15€ per "Castello di Pietra Competitiva"
  • 10€ per "Castello di Pietra Non Competitiva"

Dal 19 aprile al 8 maggio 2017:

  • 60€ per "Le porte di Pietra"
  • 50€ per "Val Borbera Marathon"
  • 15€ per "Diagonale di Pietra"
  • 15€ per "Castello di Pietra Competitiva"
  • 10€ per "Castello di Pietra Non Competitiva"

Le Porte di Pietra: La quota di iscrizione comprende:

  • Pettorale in quadricromia
  • DIPLOMA DI FINISHER
  • Pacco gara
  • Doccia all'arrivo
  • Cena dopo l'arrivo il sabato sera
  • Premio "FINISHER" (per coloro che porteranno a termine il percorso)

La quota di iscrizione NON comprende:

  • Il pasta party del venerdì sera acquistabile al momento dell'iscrizione con un aumento di 10€
  • Quanto non espressamente dichiarato alla voce "la quota di iscrizione comprende"

Val Borbera Marathon: La quota di iscrizione comprende:

  • Pettorale in quadricromia
  • Microchip WEDOSPORT
  • Pacco gara
  • Doccia all'arrivo
  • Cena dopo l'arrivo il sabato sera
  • Premio "FINISHER" (per coloro che porteranno a termine il percorso)

La quota di iscrizione NON comprende:

  • Il pasta party del venerdì sera acquistabile al momento dell'iscrizione con un aumento di 10€
  • Quanto non espressamente dichiarato alla voce "la quota di iscrizione comprende"

Il Castello di Pietra: La quota di iscrizione comprende:

  • Pettorale in quadricromia
  • Microchip WEDOSPORT
  • Pacco gara
  • Doccia all'arrivo
Per la non competitiva non sono previsti pettorale e microchip.

La quota di iscrizione NON comprende:

  • La cena del sabato sera.
  • Il pasta party del venerdì sera e del sabato sera è acquistabile al momento dell'iscrizione ad un prezzo di 10€
  • Quanto non espressamente dichiarato alla voce "la quota di iscrizione comprende"

La Diagonale di Pietra: La quota di iscrizione comprende:

  • Pettorale in quadricromia
  • Microchip WEDOSPORT
  • Pacco gara
  • Doccia all'arrivo
  • Trasporto della sacca fino all'arrivo
  • Trasporto del concorrente dall'arrivo fino al palazzetto dello sport di Cantalupo
Per la non competitiva non è previsto pettorale e microchip

La quota di iscrizione NON comprende:

  • La cena del sabato sera.
  • Il pasta party del venerdì sera e del sabato sera è acquistabile al momento dell'iscrizione ad un prezzo di 10€
  • Quanto non espressamente dichiarato alla voce "la quota di iscrizione comprende"

PENTHA FINISHER

I concorrenti che hanno già portato a termine le Porte di Pietra (70km) per almeno 5 volte sono dichiarati "Penthafiniscer".

I Penthafiniscer possono godere di uno sconto del 50% sul costo di iscrizione alle Porte di Pietra (70km).

art. 7 Accettazione del regolamento e dell'etica della corsa.

La partecipazione a "Le Porte di Pietra" porta all'accettazione senza riserve del presente regolamento e dell'etica della corsa e del “manifesto del trail”, pubblicati dall'organizzazione, consultabili su www.gliorsi.org.

art. 8 Rimborso quote iscrizione.

Solo in caso di annullamento della gara per causa di forza maggiore dell'ultimo momento, verrà restituito il 50% della quota d'iscrizione. Nessun rimborso è previsto in caso l'organizzazione si trovi costretta a modificare il percorso nel caso di condizioni meteo avverse. L'atleta già iscritto, ma infortunato prima della partenza della gara avrà diritto a un rimborso del 50% della quota di iscrizione fornendo adeguata documentazione medica

art. 9 Materiale Obbligatorio.

Con l'iscrizione ogni corridore sottoscrive l'impegno a portare con sé tutto il materiale obbligatorio sotto elencato durante tutta la corsa, pena la squalifica o penalizzazione cronometrica. Controlli a campione potranno essere effettuati prima o durante la corsa e immediatamente dopo aver tagliato il traguardo. N.B. la zona immediatamente successiva al traguardo sarà transennata e denominata "parco chiuso", fintanto che l'atleta non sarà uscito da suddetta zona potrà essere soggetto a controllo materiale.

Materiale obbligatorio per Le Porte di Pietra, Val Borbera Marathon:

  • Zaino o marsupio che possa contenere il materiale sotto elencato (squalifica)
  • Telefono: inserire il numero di soccorso dell'organizzazione, non mascherare il numero e non dimenticare di partire con la batteria carica (squalifica)
  • Coperta di sopravvivenza (squalifica)
  • Fischietto (squalifica)
  • Giacca impermeabile adatta a sopportare condizioni di brutto tempo in montagna (squalifica)
  • Riserva d'acqua minimo 1 litro (30minuti)
  • Riserva alimentare (30minuti)
  • Lampada funzionante con pile di ricambio SOLO PER LE PORTE DI PIETRA (30minuti)
  • Banda elastica adesiva adatta a fare una fasciatura o strapping (minimo 80cm X 5 cm) (15 minuti)
  • ATTENZIONE: Indumenti caldi indispensabili in caso di tempo previsto freddo; l'organizzazione si riserva il diritto di esigere un determinato tipo di abbigliamento qualora le condizioni meteo lo richiedessero e tale avviso verrà dato in modo univoco prima della partenza

Materiale obbligatorio per il Castello di Pietra e per la Diagonale di Pietra:

Non è previsto nessun tipo di materiale obbligatorio, ma solo fortemente raccomandato:

  • Fischietto
  • Riserva d'acqua minimo 500cc.
  • Giacca impermeabile adatta a sopportare condizioni di brutto tempo.
  • Telefono cellulare (inserire il numero di soccorso dell'organizzazione,non mascherare il numero e non dimenticare di partire con la batteria carica)
  • Indumenti caldi indispensabili in caso di tempo previsto freddo.

art. 10 Pettorali e CHIP.

Ogni pettorale è rimesso individualmente ad ogni concorrente su presentazione di un documento d'identità con foto. Il pettorale deve essere portato sul petto o sul ventre ed essere reso visibile sempre nella sua totalità durante tutta la corsa. Deve essere quindi posizionato sopra tutti gli indumenti ed in nessun caso fissato sullo zaino. Il CHIP è parte integrante del pettorale ed è posizionato sulla parte posteriore dello stesso. Prima dello start ogni corridore deve obbligatoriamente passare per i cancelli d'ingresso alla zona chiusa di partenza per farsi registrare. Al passaggio da un punto di controllo ed all'arrivo il corridore deve assicurarsi di essere stato regolarmente registrato. La punzonatura è indispensabile poiché il riscontro tra due controlli successivi permette di accertare che non vi siano concorrenti mancanti. In caso di omessa registrazione del passaggio e del conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata al corridore stesso. Il pettorale è il lascia-passare necessario per accedere alle navette, bus, aree di rifornimento, sale di cura e riposo, docce.

art. 11 Sicurezza ed assistenza medica.

Ad ogni colle o punto in altitudine o ad ogni punto acqua, è stabilito un posto di chiamata di soccorso. Questi posti sono collegati via radio o via telefono con la direzione di gara. Saranno presenti sul territorio ambulanze, protezione civile medici e uomini del corpo speciale della CRI, assistenza con quad autorizzati dal servizio di sicurezza.

I posti di soccorso sono destinati a portare assistenza a tutte le persone in pericolo con i mezzi propri dell'organizzazione o tramite organismi convenzionati. I medici ufficiali sono abilitati a sospendere i concorrenti giudicati inadatti a continuare la gara. I soccorritori sono abilitati ad evacuare con tutti i mezzi di loro convenienza i corridori giudicati in pericolo.

In caso di necessità, per delle ragioni che siano nell'interesse della persona soccorsa, solo ed esclusivamente a giudizio dell'organizzazione, si farà appello al soccorso in montagna ufficiale, che subentrerà nella direzione delle operazioni e metterà in opera tutti i mezzi appropriati, compreso l'elicottero. Le eventuali spese derivanti dall'impiego di questi mezzi eccezionali saranno a carico della persona soccorsa secondo le norme vigenti. Un corridore che fa appello ad un medico o ad un soccorritore si sottomette di fatto alla sua autorità e si impegna a rispettare le sue decisioni.

art. 12 Posto di controllo e posti di rifornimento.

Il rilevamento dei concorrenti è effettuato in tutti i posti di controllo o ai punti acqua. Solo i corridori portatori di pettorale ben visibile hanno accesso ai posti di rifornimento. Il Road Book, identificherà la lista precisa dei punti di rifornimento di acqua naturale al fine di poter riempire il Camel Bag o la borraccia. Dei posti di controllo "Volanti" saranno posizionati in altri luoghi al di fuori dei posti di soccorso e di ristoro. La loro localizzazione non sarà comunicata dall'organizzazione.

art. 13 Tempo massimo autorizzato e barriere orarie.

Il tempo massimo della prova Le porte di Pietra, per la totalità del percorso, è fissato in 16 ore.

Il tempo massimo della prova di la Val Borbera Marathon, per la totalità del percorso, è fissato in 9 ore.

Il tempo massimo della prova Castello di Pietra, per la totalità del percorso, è fissato in 4 ore. Un posto di rifornimento sarà approvvigionato di acqua potabile in località Borgo Adorno (8°km).

Gli orari limite di partenza (barriere orarie), dai principali posti di controllo saranno definiti e comunicati nel Road Book. Queste barriere sono calcolate per permettere ai partecipanti di raggiungere l'arrivo nei tempi massimi imposti, effettuando comunque eventuali fermate (riposo, pasti,...). Per essere autorizzati a continuare la prova, i concorrenti devono ripartire dal posto di controllo prima dell'ora limite fissata.

In caso contrario saranno squalificati, e il pettorale ritirato. Il concorrente che volesse continuare senza pettorale fuori gara, lo farà assumendosi ogni responsabilità in ordine alle conseguenze che potrebbero derivargli. In caso di cattive condizioni meteorologiche e/o per ragioni di sicurezza, l'organizzazione si riserva il diritto di sospendere la prova in corso, ritardare la partenza, variare il percorso o di modificare le barriere orarie.

Le Porte di Pietra

Località Km barriera oraria
Cantalupo Ligure 0 ore: 7:00
Roccaforte 11,8 ore: 10:00
Costa Salata 21,4 ore: 12:00
Cap. di Carrega 40,8 ore: 16:00
Cap. di Cosola 49,2 ore: 18:00
Piani di S.Lorenzo 65,8 ore: 22:00
Cantalupo Ligure 71 ore: 23:00

Val Borbera Marathon

Località Km barriera oraria
Cantalupo Ligure 0 ore: 10:00
Cabella Ligure 28 ore: 16:00
Rovello superiore 34 ore: 18:00
Cantalupo Ligure 42 ore: 20:00

N.B. "La scopa" facente parte a pieno titolo della direzione gara ha piena facoltà di fermare un atleta in qualunque momento, anche non in corrispondenza di un "cancello orario".

art. 14 Abbandoni e rientri.

In caso di abbandono della corsa lungo il percorso, il concorrente è obbligato, appena ne avrà la possibilità, a recarsi al più vicino posto di controllo, comunicare il proprio abbandono facendosi registrare e l'organizzazione si farà carico del suo rientro alla base di Cantalupo Ligure. In caso di mancata comunicazione di un ritiro e del conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata al corridore stesso.

art. 15 Penalità – squalifiche.

Dei controllori sul percorso sono abilitati a controllare il materiale obbligatorio ed in generale, il rispetto dell'intero regolamento (rispetto del luogo e dell'etica, assistenza ed accompagnamento illecito, pettorale non visibile davanti...). Tutti i concorrenti non trovati in possesso, nel momento di controllo sul percorso, anche di un solo elemento del proprio materiale obbligatorio saranno immediatamente squalificati, senza alcuna possibilità di appello su questa sanzione. Le irregolarità accertate anche a mezzo di immagini video pervenute all'organizzazione dopo la gara, potranno causare squalifiche. La giuria della gara può pronunciare la squalifica di un concorrente, in caso di mancanza grave al regolamento, in particolare di:

  • Pettorale portato in modo non conforme.
  • Scambio di pettorale.
  • Mancato passaggio ad un posto di controllo.
  • Mancanza di parte o della totalità del materiale obbligatorio.
  • Utilizzo di un mezzo di trasporto.
  • Partenza da un posto di controllo dopo la barriera oraria.
  • Doping o rifiuto di sottomettersi ad un controllo anti-doping.
  • Mancata assistenza ad un altro concorrente in caso di difficoltà.
  • Uso di assistenza personale al di fuori dei punti consentiti.
  • Abbandono di proprio materiale o rifiuti lungo il percorso.
  • Mancato rispetto del divieto di farsi accompagnare sul percorso.
  • Inquinamento o degrado del luogo da un concorrente o da un membro del suo staff.
  • Insulti, maleducazione o minacce contro i membri dell'organizzazione o dei volontari.
  • Rifiuto a farsi esaminare da un medico dell'organizzazione in qualunque momento della gara.
  • Tagli di percorso.


art. 16 Reclami.

Sono accettati solo reclami scritti nei 30 minuti che seguono l'affissione dei risultati provvisori, con consegna di cauzione di € 50.00.

art. 17 Giuria.

La giuria è composta da:

  • Dal direttore della corsa Fulvio Massa
  • Dal coordinatore responsabile della sicurezza Emanuele Crepaldi.
  • Dal responsabile dell'equipe medica Dott. Roberto Repetto.
  • Dai responsabili dei posti di controllo della zona in causa.
  • Tutte le persone competenti designate dal presidente del comitato dell'Organizzazione Fulvio Massa.

La giuria è abilitata a deliberare in un tempo compatibile con gli obblighi della corsa su tutti i litigi o squalifiche avvenuti durante la corsa. Le decisioni prese sono senza appello.

art. 18 Modifiche del percorso o delle barriere orarie - Annullamento della corsa.

L'organizzazione si riserva il diritto di modificare in ogni momento il percorso o l'ubicazione dei posti di soccorso e di ristoro, senza preavviso. In caso di condizioni meteorologiche sfavorevoli (forte depressione con importanti quantità di pioggia e di neve in altitudine, forte rischio di temporali...) la partenza può essere posticipata; al di fuori di un certo tempo limite, stabilito dal Direttore della Corsa,  la corsa viene annullata.

Art. 18 bis Road Book.

Il road book, nella sua edizione più aggiornata, sarà disponibile sul sito dell’organizzazione. I concorrenti sono invitati a scaricarlo e stamparlo. In esso vi saranno le informazioni pratiche come gli orari di chiusura dei posti di controllo, la descrizione del percorso, e le coordinate. Ogni aggiornamento del Road Book verrà pubblicata sul sito. Nessuna copia del road book sarà consegnata con i pettorali ai concorrenti.

art. 19 Assicurazione.

L'organizzazione sottoscrive un'assicurazione di responsabilità civile per tutto il periodo della prova. La partecipazione avviene sotto l'intera responsabilità dei concorrenti, che rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori che sopraggiungano in seguito alla gara.

Il concorrente deve sapere che, nonostante tutti gli atti di prevenzione adottati dall'organizzazione, sta prendendo parte ad una prova di trail Running che è una competizione in natura e deve essere responsabile di tutte le proprie azioni come buona norma per ogni persona che va in montagna. Al momento dell'iscrizione on-line per concludere la pratica, il corridore deve sottoscrivere una liberatoria di scarico responsabilità.

art. 20 Classifiche e premi.

Verranno inseriti in classifica i soli concorrenti che raggiungeranno il traguardo di Cantalupo Ligure e che si faranno registrare all'arrivo entro il tempo massimo dichiarato dall'organizzazione. Non verrà distribuito nessun premio in denaro. Ad ogni corridore verrà consegnato il premio "finisher".

Sarà redatta una classifica generale uomini e donne e premiati i primi 5 concorrenti uomini e le prime 5 concorrenti donne assoluti di ogni competizione agonistica.

art. 21 Diritti all'immagine..

Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei diritti all'immagine durante la prova così come rinuncia a qualsiasi ricorso contro l'organizzazione ed i suoi partners abilitati, per l'utilizzo fatto della sua immagine.